Menu
Italian English French German Spanish

Problemi visivi con la malattia di Parkinson

I pazienti parkinsoniani presentano frequentemente disturbi visivi che in molti casi rispondono alla terapia

Nonostante una acuità visiva normale, molti pazienti parkinsoniani si lamentano di un calo della vista e di avere difficoltà a leggere. La presenza di disturbi visivi è stata valutata in 30 pazienti con malattia di Parkinson nelle prime fasi ed in 31 soggetti sani di controllo. I seguenti disturbi erano più frequenti nei pazienti parkinsoniani rispetto ai controlli: irritazione della superficie oculare, alterazione del film lacrimale, allucinazioni visive, blefarospasmo (contrazione spastica delle palpebre), riduzione della velocità del battito palpebrale, e riduzione dell’ampiezza della convergenza oculare.

Biousse V e coll Neurology 2004; 62: 177-180