Menu
Italian English French German Spanish

Ridotto il rischio di cancro al polmone nel Parkinson

Una meta-analisi cinese

Ricercatori cinesi hanno effettuato una metanalisi di 15 studi sulla malattia di Parkinson pubblicati in letteratura tra il 2000 ed il 2016 allo scopo di stabilire qual'è l'associazione tra malattia di Parkinson ed il carcinoma del polmone. Tutti gli studi avevano un gruppo di controllo sano e complessivamente comprendevano 348780 soggetti. Hanno rilevato che i pazienti parkinsoniani presentavano un rischio di sviluppare il carcinoma del polmone ridotto del 47%. Il rilievo è stato confermato anche nel sottogruppo di pazienti Caucasici, nei quali il rischio era ridotto del 52%.

I ricercatori suggeriscono che questo possa essere dovuto ad una serie di fattori:

  • la terapia dopaminergica presenta effetti anti-angiogenici ovvero blocca la formazione di nuovi vasi essenziali per il nutrimento di tessuti in forte crescita come quelli cancerosi
  • è già stato stabilito che i fumatori sono nettamente meno frequenti tra i parkinsoniani ed il fumo è il principale fattore di rischio per carcinoma del polmone
  • la malattia di Parkinson è una malattia neurodegenerativa in cui le cellule tendono a morire di morte programmata (apoptosi) e quindi sono poco soggette alla crescita incontrollata a cui vanno incontro le cellule cancerose.

 

Xiet e coll Oncotarget online 27 ottobre 2016