Menu
Italian English French German Spanish

Rischio di cadute ed esecuzione di compiti multipli.

Non dare priorità alla postura: una strategia errata dei pazienti parkinsoniani.

Quando si fanno eseguire compiti multipli di crescente difficoltà, come rispondere a domande ed eseguire allo stesso tempo esercizi di marcia e di equilibrio, si ha un comportamento diverso fra pazienti parkinsoniani e soggetti giovani o anziani non affetti dalla malattia. Questi ultimi sacrificano ad un certo punto la performance cognitiva (risposta alle domande) in favore di quella motoria (strategia di mettere al primo posto la postura), mentre i parkinsoniani non solo mancano alcune risposte, ma hanno anche un numero crescente di blocchi motori e alterazioni dell'equilibrio.
Questa compromissione nell'esecuzione di compiti multipli che mette al secondo posto l'esigenza di mantenere la postura e l'equilibrio si associa ad un numero doppio di cadute.

Bloem BR et al - J Neurol Sci - 2006; June (E-pub ahead of print).