Menu
Italian English French German Spanish

Rischio di parkinson triplicato in chi soffre di depressione

I risultati di una indagine a livello nazionale su 23.000 soggetti in Taiwan

E' stato effettuato uno studio retrospettivo facendo uso della banca dati del Servizio Sanitario Nazionale del Taiwan predisposto per la ricerca su 4.634 pazienti con una diagnosi di depressione e 18.544 controlli seguiti fino a 10 anni per valutare l'insorgenza della malattia di Parkinson. 66 pazienti depressi (1,42%) hanno sviluppato la malattia rispetto a 97 controlli (0,52%). Dopo avere corretto i risultati per età e sesso, è emerso che i pazienti depressi presentavano un rischio 3,24 volte maggiore rispetto ai controlli di sviluppare la malattia di Parkinson. Il risultato è stato confermato dopo l'esclusione dei pazienti che hanno sviluppato la malattia da 2 a 5 anni dopo la diagnosi di depressione.

 

Shen e coll Neurology 2013; 81: 1538-44