Menu
Italian English French German Spanish

Rivoluzionario modello di malattia di Parkinson per la messa a punto di terapie in provetta

Si tratta di cellule staminali che contengono il "progetto Parkinson" nel loro DNA

Recentemente i ricercatori hanno imparato a ringiovanire cellule mature adulte fino a farle ridiventare cellule staminali aventi tutte le caratteristiche delle cellule staminali embrionali, tra cui la totipotenza ovvero la capacità di trasformarsi in qualsiasi tipo di cellula dell'organismo umano.

Ricercatori del Howard Hughes Medical Institute di Boston, sfruttando la tecnica di ringiovanimento, hanno creato nuove linee di cellule staminali a partire da cellule adulte prelevate da pazienti affette da malattie genetiche, tra cui anche una forma ereditaria di malattia di Parkinson.

La linea cellulare parkinsoniana pertanto contiene il "progetto Parkinson" nel proprio DNA . Lo studio della loro crescita in provetta permetterà ai ricercatori di comprendere meglio come nasce la malattia e di mettere a punto terapie per contrastarla.

Grazie ad un finanziamento da parte dell'Harvard Stem Cell Institute, è stata fondata una Banca di queste cellule staminali che le metterà a disposizione della comunità scientifica mondiale a breve.


Fonte: comunicato stampa