Menu
Italian English French German Spanish

Siete giovani ed avete problemi di erezione?

Potreste essere a rischio di sviluppare la malattia di Parkinson

Ricercatori della Università Harvard di Boston (Stati Uniti) hanno analizzato i dati raccolti nello studio sulla salute di 32.616 operatori sanitari di sesso maschile nel 1986 e rivisti nel 2000 in base ad un questionario somministrato ai soggetti. È stato stabilito che 200 degli operatori sanitari avevano sviluppato la malattia di Parkinson e che la frequenza con cui si era sviluppata era quasi 4 volte più alta tra coloro che avevano segnalato problemi con l'erezione (disfunzione erettile) per la prima volta prima dei 50 anni. Il rischio si riduceva a 2,7 volte nei soggetti che avevano segnalato questi problemi dopo i 60 anni. Si pensa che il fenomeno sia dovuto al fatto che la disfunzione erettile spesso è una complicazione di lesioni al sistema nervoso autonomo (quello che fa funzionare gli organi automaticamente senza intervento della volontà) e che questo sistema è compromesso nella malattia di Parkinson. In altre parole, la disfunzione erettile potrebbe essere il primo sintomo della malattia.

Gao et al Am J Epidemiol 2007; 166: 1446-1450