Menu
Italian English French German Spanish

Sintomi ossessivo-compulsivi nella malattia di Parkinson

La comparsa di sintomi ossessivi avviene solo nelle forme più severe e a lungo termine

E’stato sottoposto ai questionari relativi a due scale di valutazione per la individuazione di tratti ossessivi (l’Inventario Ossessivo-Compulsivo di Maudsley e l’Inventario Ossessivo di Leyton) un gruppo di pazienti parkinsoniani per stabilire se presentavano tratti ossessivi.
I pazienti con malattia grave presentavano più sintomi ossessivi rispetto ai soggetti normali di controllo, mentre i pazienti con malattia lieve non differivano dai controlli.
Questi risultati depongono per un coinvolgimento dei gangli basali nella sintomatologia ossessivo-compulsiva, ma solo quando le alterazioni neurochimiche sono in fase avanzata.

Alegret M et al J Neurol Neurosurg Psychiat 2001; 70: 394-396