Menu
Italian English French German Spanish

Spiegata la perdita dell’olfatto nella malattia di Parkinson

Un incremento di dopamina nel bulbo olfattivo blocca la trasmissione degli impulsi olfattivi

E’ noto che nella malattia di Parkinson la perdita dell’olfatto è un sintomo molto frequente che può comparire prima della sintomatologia motoria. E’ stato determinato il numero delle cellule dopaminergiche nel bulbo olfattivo nel cervello di 10 pazienti parkinsoniani e nel cervello di 10 controlli non affetti da malattia di Parkinson, di pari età e sesso, mediante metodi immunoistochimici. I cervelli provenivano dalla banca dei cervelli olandese. E’ stato accertato che il numero delle cellule dopaminergiche era raddoppiato nei pazienti parkinsoniani rispetto ai controlli. Dato che la dopamina è in grado di inibire la trasmissione olfattiva, questi dati indicano che la perdita dell’olfatto è dovuta alla presenza di una quantità eccessiva di dopamina nel bulbo olfattivo. Questo spiega perché questo sintomo non migliora con la terapia dopaminergica

Huisman E et al Movement Disorders Early View