Menu
Italian English French German Spanish

Staminali per il Parkinson procedono negli USA

Passi avanti per ottenere il permesso a sperimentare

Negli USA una azienda ed una Associazione di pazienti hanno recentemente annunciato che stanno conducendo studi nell'animale con terapie a base di cellule staminali per il trattamento della malattia di Parkinson consigliati da FDA (l'equivalente di EMA in Europa, la massima autorità sanitaria) e che entro un anno circa dovrebbero poter fare domanda per un IND ovvero un permesso alla autorizzazione alla sperimentazione clinica di una terapia nuova.
L'azienda è la "International Stem Cell Corporation" che ha una linea di cellule staminali neurali che si autorinnovano e che sono in grado sia di generare fattori di crescita che aiutano cellule nervose in difficoltà che di trasformarsi in neuroni dopaminergici.
L'associazione di pazienti si chiama summit4stemcells. Si avvale dei laboratori della The Scripps Research Institute che sono in grado di far "ringiovanire" cellule mature della pelle e farle diventare cellule staminali embrionali (le ormai note cellule staminali "indotte") che poi convertono in neuroni dopaminerigici. Non c'è alcuna azienda interessata a questo tipo di terapia, perchè, trattandosi delle cellule del paziente stesso, non è una terapia brevettabile.

 

Fonti:  comunicato stampa della Int Stem Cell Corp in data 18 febbraio 2014 e giornale UT di San Diego