Menu
Italian English French German Spanish

Trapianto di cellule staminali mesenchimali nella sclerosi laterale amiotrofica in Italia

Dimostrata la sicurezza della procedura

Ricercatori della Università piemontese a Novara hanno effettuato una biopsia del midollo osseo di 10 pazienti con una rara malattia neurodegenerativa, la sclerosi aleterale amiotrofica (SLA) in cui muoiono i motoneuroni posti nella spina dorsale. Hanno poi proceduto all'isolamento delle cellule staminali mesenchimali e la loro coltivazione in provetta in condizioni controllate. Le cellule sono poi state trapiantate nella spina dorsale a livello toracico tramite un intervento chirurgico. I pazienti sono stati monitorati da vicino e non vi è stato alcun segno di tossicità. Le neuroimmagini raccolte tramite risonanza magnetica non hanno evidenziato alcuna crescita tumorale.

Secondo gli autori, questo dimostra che la procedura è sicura e che si può procedere a mettere a punto una terapia a base di cellule staminali per la malattia.


Mazzini e coll Exp Neurol 2010; 223: 229-37