Menu
Italian English French German Spanish

Un ruolo per il Locus Coeruleus nel tremore parkinsoniano

identificata nuovo nucleo del cervello potentialmente coinvolto nel Parkinson

Dodici pazienti con malattia di Parkinson (MdP) e tremore sono stati sottoposti ad una prova che attiva selettivamente un piccolo nucleo di cellule cerebrali, il Locus coeruleus (alla lettera punto azzurro, perché i suoi neuroni contengono granuli di melanina, di colore azzurro all’esame autoptico). La prova consisteva nello stabilire se uno stimolo luminoso (un disco bianco lampeggiante) e un suono comparivano simultaneamente o separati di 200 millisecondi. In 6 pazienti il tremore è comparso solo durante la prova. Nei restanti pazienti, la registrazione elettromiografica del tremore ha evidenziato un rilevante aumento dell’intensità del tremore durante la prova. Questi risultati suggeriscono che il Locus coeruleus e la noradrenalina, il neurotrasmettitore prodotto dal Locus coeruleus, possano avere un ruolo nell’insorgenza del tremore parkinsoniano. Suggeriscono inoltre che, in alcuni pazienti con malattia di Parkinson, soprattutto se presente tremore, il Locus coeruleus possa essere integro e iperfunzionante con possibile attività compensatoria e neuroprotettiva (si veda intervista sulla noradrenalina ).

Isaias IU e coll. Front Human Neurosci 2012;5:179.