Menu
Italian English French German Spanish

Uso di terapia ormonale sostitutiva dopo la menopausa e rischio di Parkinson

Differenze tra menopausa naturale e chirurgica

La malattia di Parkinson è più frequente negli uomini e si è sempre pensato che la disparità tra i sessi dipendesse da fattori ormonali. Per questo motivo ricercatori americani hanno studiato l’associazione tra uso di terapia ormonale sostitutiva dopo la menopausa e rischio di sviluppare la malattia in 367 donne. Hanno osservato che l’uso degli ormoni era associato ad un rischio più che raddoppiato di sviluppare la malattia solo nelle donne sottoposte ad isterectomia (rimozione dell’utero) indipendentemente dalla rimozione anche delle ovaie, mentre il rischio non si modificava nelle donne che erano andate in menopausa naturalmente.

Popat et al Neurology 2005; 65: 383-390