fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Esordio della malattia di Parkinson più tardivo nell’arco di due decenni in un centro Italiano di riferimento a livello nazionale

Autori:   Pezzoli G, Klersy C, Cilia R, Canesi M, Zecchinelli AL, Mariani CB, Tesei S, Sacilotto G, Meucci N, Zini M, Isaias IU, Ruffmann C, Barichella M, Cassani E, Goldwurm S, Cereda E.

Significato:   L’età è un importante fattore di rischio per malattia di Parkinson.  Tuttavia, nonostante l’attesa di vita degli italiani sia notevolmente aumentata, i tassi di incidenza di malattia di Parkinson non sono aumentati.  Ricercatori della Fondazione Grigioni hanno analizzato la banca dati del centro Parkinson ICP alla ricerca di una spiegazione.  Hanno rilevato che l’età media di esordio della malattia è aumentata nel tempo, in altre parole ci si ammala più tardi.  Questo è in linea con il riscontro generale del mantenimento di buone condizioni di salute più a lungo nella popolazione italiana.

Sponsorizzazione:   i ricercatori si sono avvalsi della Banca Dati Clinici sponsorizzata dalla Fondazione.  Inoltre, la Fondazione ha fornito supporto per l’analisi e l’interpretazione dei dati, nonché la stesura del lavoro.

 

Pubblicazione:   rivista   Parkinsonism & Related Disorders  anno 2014  vol  20  pagine 1181-5

LINK alla notizia sul sito

Pin It

Dona alla ricerca sul Parkinson

studio con le staminali

Aiuta i ricercatori a completare gli studi in corso!

Per un futuro senza Parkinson, grazie a te.

Ultimi lavori scientifici pubblicati

Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !