fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Malnutrizione nella malattia di Parkinson

 

Solo pochi studi hanno esaminato la prevalenza della malnutrizione e i fattori di rischio legati alla nutrizione nel Parkinson. L’obiettivo di questo studio che presentiamo era quello di revisionare la letteratura scientifica su Parkinson e il rischio di malnutrizione, valutato con il Mini Nutritional Assessment (MNA), un questionario validato utilizzato in ambito ospedaliero per determinare il rischio di malnutrizione.

Dai risultati è emerso che la prevalenza della malnutrizione era dell'8,8% e del rischio di malnutrizione del 35,3%, e la prevalenza dei disturbi nutrizionali era del 42,3%, inoltre la prevalenza nei paesi in via di sviluppo era superiore a quella nei paesi sviluppati. La revisione mostra anche che il decorso della malattia, lo stadio di malattia  (misurato con la scala Hoehn e Yahr) e i punteggi della scala UPDRS erano significamente peggiori nella pazienti malnutriti. 

Il ruolo di figure quali il dietologo, il nutrizionista o la dietista è di fondamentale importanza come supporto per  il neurologo, per attuare insieme misure preventive e curative al fine di garantire un buon stato nutrizionale e migliorare la qualità di vita dei pazienti.

 

a cura della dott.ssa Carlotta Bolliri, biologa nutrizionista.

 

Fonte: Fu J, et al.  Prevalence of malnutrition/malnutrition risk and nutrition-related risk factors among patients with Parkinson's disease: systematic review and meta-analysis. Nutr Neurosci. 2021 Jul 9:1-11. https://www.tandfonline.com/doi/full/10.1080/1028415X.2021.1948655

 

 

 

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson