fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Trovato nuovo bersaglio per terapie contro le discinesie indotte dalla levodopa

checklistVariante dei recettori K per gli oppiacei associata a posticipazione delle discinesie

 

È stato analizzato il genoma di 284 pazienti parkinsoniani con discinesie (movimenti involontari) indotte da levodopa, che avevano donato il loro DNA alla Biobanca presso il Centro Parkinson ASST Pini-CTO a Milano.

È emersa una variante del gene per i recettori K per gli oppiacei (OPRK1) associata a posticipazione della comparsa delle discinesie indotte dalla levodopa mediamente per 2 anni. In studi precedenti era stato stabilito che questa stessa variante è associata anche a disturbi da dipendenza.

Si ritiene che questa variante di OPRK1 moduli la trasmissione dopaminergica, inibendo il rilascio di dopamina quando è anormale. I risultati di questo studio suggeriscono che terapie che stimolano i recettori K per gli oppiacei possano essere utili per il controllo delle discinesie nella malattia di Parkinson.

 

Fonte: Cilia R e coll J Neurol Neurosurg Psychiatry online 19 luglio 2017

 

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !