fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Microtubuli deboli nelle cellule dei malati di Parkinson

microtubuliDifetti sia nel Parkinson genetico che sporadico

I microtubuli costituiscono un importante componente dell'equivalente dello scheletro nella cellula. Oltre a costituire l'impalcatura che ne mantiene la struttura, svolgono anche funzioni importanti nella moltiplicazione cellulare e nel trasporto di sostanze all'interno della cellula.

Ricercatori italiani hanno studiato i fibroblasti (cellule della pelle) di 15 pazienti parkinsoniani (di cui 6 con mutazioni della parkina e 6 con mutazioni del gene LRRK2) e di 10 volontari sani. Hanno osservato alterazioni significative nei fibroblasti di tutti i 15 pazienti. In particolare, le cellule dei pazienti presentavano una diversa morfologia e una massa di microtubuli nettamente inferiore, e quindi meno robusta e meno stabile, rispetto ai fibroblasti dei soggetti sani. La somministrazione di un farmaco che stabilizza i microtubuli, il farmaco anticancro taxolo, così come la correzione dei difetti genetici ha determinato il recupero della morfologia cellulare e della massa dei microtubuli. Questo induce a pensare che sia possibile mettere a punto una terapia innovativa per il Parkinson che abbia come bersaglio i microtubuli.

Cartelli D e coll PLoS ONE 2012; 7: e37467

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !