fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

La stimolazione cerebrale profonda ancora efficace dopo 10 anni

Ancora possibile il controllo dei sintomi motori, ma vi è una perdita di efficacia su quelli assiali

Neurologi italiani e canadesi in uno studio in doppio cieco hanno valutato le video registrazioni dell'esame neurologico di 18 pazienti parkinsoniani sottoposti a stimolazione cerebrale profonda a livello di entrambi i nuclei subtalamici a 1, 5 e 10 anni dopo l'intervento.

Hanno stabilito che a 10 anni vi era ancora un beneficio significativo per quanto riguardava il punteggio motorio UPDRS, il tremore, la bradicinesia (lentezza dei movimenti) nonché sulle discinesie (movimenti involontari), le fluttuazioni motorie e la necessità di assunzione di levodopa, mentre il controllo dei sintomi assiali (equilibrio) veniva perso.

Castrioto A e coll Arch Neurol 8 agosto 2011 online

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !