fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Attenzione all’aumento di peso dopo l’impianto degli elettrodi per la stimolazione cerebrale profonda

Segnalati aumenti del peso corporeo dei pazienti parkinsoniani pari al 15% in pochi mesi

È stato monitorato l’aumento del peso corporeo di 30 pazienti parkinsoniani afferenti al Centro Parkinson ICP a Milano sottoposti a stimolazione cerebrale profonda del nucleo subtalamico, in media dopo 13.5 anni di malattia. Tutti i pazienti tranne uno sono aumentati notevolmente di peso, con un aumento medio del 14.8% nel primo anno. Nella metà dei casi l'aumento è avvenuto in maniera molto rapida nei primi 3 mesi dopo l'intervento. L'incremento di peso era correlato alla riduzione delle discinesie (movimenti involontari) per cui si ritiene che il fenomeno sia dovuto alla notevole riduzione del consumo di energie. I candidati per la stimolazione cerebrale profonda dovrebbero consultare un dietologo prima dell'intervento, allo scopo di prevenire un aumento di peso eccessivo o comunque troppo rapido.

Barichella et al Mov Disord 2003; 18:1337-1340

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !