fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

La perdita di peso nei pazienti parkinsoniani

Una involontaria perdita di peso può essere associata ad una riduzione della densità ossea e della massa muscolare, che a sua volta è associata a malnutrizione ed un aumento del rischio di cadute, fratture e ricovero in ospedale

Tra le cause della perdita di peso involontaria nei pazienti parkinsoniani si annoverano l’aumento del dispendio energetico e la riduzione della ingestione di alimenti dovuta alla compromissione dell’olfatto, disfagia, riduzione della abilità manuale, depressione e/o effetti collaterali della terapia farmacologica (nausea, vomito, inappetenza, astenia, ecc.).
La terapia multidisciplinare della involontaria perdita di peso potrebbe prevenire complicazioni dolorose e traumatiche, aumentare la capacità di esercizio e ridurre il costo della assistenza sanitaria.

Holden KE Nutrition in Clinical Care 2001; 4: 131-139

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !