fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Cellule della pelle come modello della malattia di Parkinson

Presentano caratteristiche tipiche della malattia e possono essere trasformati in neuroni

Geni notoriamente associati alla malattia di Parkinson (il gene della Parkina PARK2 e PINK1 detto anche PARK6) si esprimono bene nei fibroblasti, che presentano deficit caratteristici per quanto riguarda la produzione di energia (alterazioni della respirazione cellulare) e vulnerabilità allo stress. Pertanto si prestano bene come modello per studi sugli effetti di fattori di stress ambientale. Di recente è stato messo a punto una metodica di ingegneria genetica per trasformarle direttamente in neuroni , che a loro volta possono essere usati come un modello per studi sulla malattia. La BioBanca sponsorizzata dalla Fondazione Grigioni presso il Centro Parkinson ICP a Milano ha aggiunto una raccolta di fibroblasti della pelle alla raccolta di DNA.

Auburger e coll Mol neurobiol online 19 febbraio 2012

Pin It

Notizie correlate

Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !