fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Disparità tra i sessi per quanto riguarda i badanti

Più supporto non professionale ai parkinsoniani di sesso maschile

Nell’ambito di un ampio studio su 7209 pazienti affetti dalla malattia di Parkinson (63% di sesso maschile e 37% di sesso femminile, età media degli uomini 66 anni e le donne 67 anni) è stato effettuato un confronto tra i sessi per quanto riguarda il supporto non professionale di cui disponevano nel periodo 2009-2014 presso centri ubicati negli Stati Uniti, il Canada, l’Olanda ed Israele..

Una maggiore percentuale degli uomini aveva una persona di supporto non professionale (88,4% vs 79,4%) e la probabilità che una paziente di sesso femminile venisse accompagnata alla prima visita era inferiore del 24%.

Nonostante un questionario somministrato agli accompagnatori documentasse che il carico psicologico di gestire una paziente di sesso femminile fosse inferiore, a parità di gravità di malattia le donne avevano una probabilità superiore del 76% di dover ricorrere ad una badante retribuita.

Fonte: Dahodwala N et al Neurology online 1 dicembre 2017

 

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !