fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

La gestione ottimale della anestesia del paziente parkinsoniano

Bisogna tenere presente particolari problemi e potenziali interazioni nel paziente parkinsoniano

La gestione ottimale della anestesia del paziente parkinsoniano è controversa. Gli autori ritengono che i fattori chiave per ridurre la morbidità postoperatoria siano i seguenti: una valutazione meticolosa delle condizioni del paziente prima dell’intervento, la continuazione della terapia farmacologica antiparkinsoniana fino al momento della anestesia e successivamente, la rimozione di fattori scatenanti noti, il ricorso alla somministrazione di levodopa durante l’intervento, ove necessario.

Nicholson G et al Br J Anaesth 2002; 89: 904-916

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !