fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

L'olfatto è veramente ridotto nelle fasi iniziali del Parkinson

Conferma da un studio con la risonanza magnetica

Ricercatori spagnoli hanno raccolto immagini delle aree cerebrali olfattive tramite la risonanza magnetica in 24 pazienti con malattia di Parkinson in fase iniziale e 24 controlli senza la malattia; tutti i soggetti sono stati sottoposti ad un esame dell'olfatto detto UPSIT. Hanno stabilito che i pazienti con riduzione dell'olfatto (iposmia) o scomparsa dell'olfatto (anosmia) presentavano delle anormalità nella sostanza bianca delle aree cerebrali olfattive che non erano presenti nei controlli con olfatto normale


Ibarretxe-Bilbao N e coll Convegno Movement Disorders a Buenos Aires, giugno 2010

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !