fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Misurato il deficit di acetilcolina nel Parkinson

Il deficit non aumenta con la progressione della malattia a meno che compaia demenza

Ricercatori giapponesi hanno misurato il deficit del neurotrasmettitore acetilcolina in neuroimmagini ottenute tramite PET in 18 pazienti con malattia di Parkinson (di cui 9 in fase iniziale e 9 in fase avanzata), 21 pazienti con Parkinson e demenza e 26 controlli sani. Hanno stabilito che nei pazienti parkinsoniani vi era un deficit di acetilcolina nella corteccia cerebrale, soprattutto a livello della corteccia cerebrale occipitale mediale, pari mediamente a -12%, senza differenze importanti tra pazienti in fase iniziale ed in fase avanzata. Nei pazienti con malattia di Parkinson e demenza, invece, il deficit era mediamente -27%.

Shimada H et al Neurology 2009; 73: 273-278

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !