fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Neuroimmagini PET possono predire l'andamento della malattia di Parkinson

Possibile stabilire se e quando la metà illesa verrà coinvolta

All'esordio la malattia di Parkinson generalmente è unilaterale cioè i sintomi sono accusati solo da un lato del corpo. In alcuni pazienti i sintomi si estendono rapidamente all'altro lato, in altri questo avviene dopo molto tempo. Sono stati studiati con la tecnica per neuroimmagini PET con tracciante 11C-CFT, che evidenzia i traportatori della dopamina (molto ridotti nella malattia di Parkinson), 12 pazienti parkinsoniani in fase iniziale con sintomi da un lato solo e 8 controlli sani. Successivamente i 12 pazienti sono stati seguiti mensilmente finchè non avevano sviluppato i sintomi anche dall'altro lato. È stato osservato che tanto maggiore era la riduzione dei trasportatori della dopamina dal lato del cervello che comandava il lato sano, tanto più precoce era l'estensione della sintomatologia anche da questo lato.


Yagi et al J Nucl Med 2010; 51: 1250-1257

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !