fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Parkinson e rischio di infarto

I risultati di uno studio in più di 6000 soggetti seguiti per 3 anni

Ricercatori a Taiwan hanno effettuato uno studio sulla popolazione in Taiwan, includendo 3211 pazienti affetti da malattia di Parkinson e 3211 soggetti non parkinsoniani che avevano punteggi di rischio cardiovascolare sovrapponibili. Li hanno seguiti per 3 anni ed hanno constatato che 83 pazienti parkinsoniani hanno avuto un attacco di cuore (infarto del miocardio) rispetto a 53 soggetti non parkinsoniani. Il rischio di infarto tra i parkinsoniani era superiore del 67%, quello di infarto e morte improvvisa del 46% e quello di infarto e morte per tutte le cause del 42%.

 

 

Fonte:  Liang e coll Am Heart J 2015; 169: 508-14

 

Nota:  lo studio è iniziato nel 2001, prima che fosse stabilito, grazie anche ad uno studio della Fondazione Grigioni, che i dopamino agonisti ergolinici possono danneggiare le valvole cardiache in 1 paziente su 4. È possibile che uno studio odierno in pazienti non trattati con quei farmaci possa avere risultati migliori.

 

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !