fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Penetranza delle mutazioni del gene LRRK2 modificata dagli anti-infiammatori

Confermata importanza della infiammazione nel Parkinson

Le mutazioni del gene LRRK2 sono tra le anormalità genetiche più comuni associate alla malattia di Parkinson. La loro penetranza (=% di casi in i cui i portatori si ammalano) è incompleta ovvero inferiore al 100%. Dato che la proteina prodotta dal gene LRRK2 è presente nella maggior parte delle cellule del sistema immunitario, si pensa che l’infiammazione sia importante nella patogenesi della MdP dovuta a mutazioni del gene LRRK2.

Per questo motivo un gruppo di ricercatori internazionali ha voluto valutare se l’uso regolare di farmaci anti-infiammatori, in particolare ibuprofene ed aspirina, riduce la penetranza delle mutazioni del gene LRRK2. Hanno raccolto dati relativi a 577 portatori di mutazioni del gene LRRK2, di cui 259 (44.9%) erano malata ovvero aveva la malattia di Parkinson e 318 (55.1%) non lo erano.

Hanno appurato che l’uso regolare di anti-infiammatori riduceva il rischio di ammalarsi del 66%. In particolare il rischio era ridotto dell’81% con l’aspirina e del 49% con ibuprofene.

Ulteriori studi sono necessari per confermare questa scoperta

Fonte: San Luciano M e coll Movement Disorders online 14 July 2020

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !