fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Rasagilina rallenta la progressione della malattia di Parkinson?

Secondo la prima comunicazione dei risultati dello studio ADAGIO, positivi i risultati con 1 mg, ma non con 2 mg al giorno

Nello studio ADAGIO 1176 pazienti con malattia di Parkinson di nuova diagnosi, mai trattati, sono stati assegnati a 72 settimane di trattamento con rasagilina (1 o 2 mg al giorno) oppure a 36 settimane di trattamento con placebo (compressa inerte di zucchero somigliante a rasagilina) seguite da 36 settimane di trattamento con rasagilina (1 o 2 mg al giorno).

È stato stabilito che il peggioramento della gravità della malattia, espresso con il punteggio totale UPDRS, nel corso dell'anno e mezzo era minore nei pazienti trattati subito con 1 mg di rasagilina al giorno rispetto a quelli in cui il trattamento attivo era stato ritardato di 9 mesi. Tuttavia, lo stesso non è avvenuto con quelli trattati con 2 mg al giorno; il motivo della differenza non è noto.

Si rimane in attesa di leggere la pubblicazione completa dello studio ADAGIO.

Fonte: Convegno annuale della American Neurological Association, settembre 2008, Salt Lake City, Utah

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !