fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Si può sospendere la terapia antipsicotica nei parkinsoniani?

La risposta è no, a causa di gravi ricadute

Circa il 20% dei pazienti affetti da malattia di Parkinson soffrono di allucinazioni o altre manifestazioni psicotiche. Questi pazienti vengono trattati generalmente con clozapina o quetiapina, perché questi farmaci non peggiorano la sintomatologia parkinsoniana. Tuttavia, causano altri effetti collaterali, quali confusione ed eccessiva sedazione. Inoltre, l’uso della clozapina richiede un continuo monitoraggio dei globuli bianchi nel sangue per evitare il rischio di agranulocitosi (livelli pericolosamente bassi di globuli bianchi). Un gruppo di medici americani ha tentato di sospendere gradualmente la terapia nei pazienti parkinsoniani, ma ha dovuto sospendere lo studio dopo che 5 pazienti su 6 avevano avuto un grave ricaduta con manifestazioni psicotiche che in 3 casi erano peggiori di quelle per cui avevano iniziato la terapia

Fernandez H et al Mov Disord 2004 Early View

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !