fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Terapie future per il Parkinson già applicate sperimentalmente

zecchinelliDr.ssa A. Zecchinelli, Centro Parkinson ASST Pini-CTO Milano, 41° Convegno AIP Firenze, Salone dei Cinquecento

 

Neuroderm: ND0612 e ND0701

Neuroderm è una azienda farmaceutica israeliana che ha messo a punto una formulazione liquida di levodopa/carbidopa che viene somministrata continuamente per via sottocutanea nell’arco delle 24 ore con successo tramite una particolare mini-pompa (ND0612). Attualmente sono in corso studi con questa formulazione anche in Italia.

Potrebbe essere alternativa al trattamento in gel, che viene somministrata tramite un sondino direttamente nel duodeno, terapia molto efficace ma che presenta gli svantaggi di richiedere un piccolo intervento chirurgico per il posizionamento del sondino, nonché la attenta gestione igienica dello stoma (il foro di passaggio per il sondino) per evitare le infezioni.

L’azienda ha in sviluppo anche un cerotto per la somministrazione transdermica della formulazione liquida di levodopa/carbidopa (ND0701).

 

Foligurax

Foligurax è un prodotto medicinale sperimentale innovativo che agisce sul sistema glutamatergico (i circuiti nervosi che hanno come neurotrasmettitore il glutammato, un composto molto stimolante). Si ritiene che il potenziamento di questi circuiti possa ridurre l’attività di altri circuiti che inibiscono il movimento nella malattia di Parkinson.

Attualmente è in corso uno studio multicentrico di fase II su 165 pazienti in Italia.   Si ritiene che la molecola possa essere efficace contro i movimenti involontari e nel migliorare le fasi in OFF.

 

Le terapie contro l’alfa-sinucleina

Nelle cellule nervose dopaminergiche di pazienti affetti da malattia di Parkinson compaiono i tipici corpi di Lewy, costituiti principalmente da aggregati della proteina alfa-sinucleina malripiegata.

Attualmente sono in sviluppo una serie di terapie che hanno come bersaglio la proteina alfa-sinucleina:

  • Vaccini che induce immunizzazione attiva ovvero la produzione di anticorpi contro l’alfa-sinucleina da parte dell’organismo (azienda Affiris)
  • Anticorpi anti-alfa-sinucleina per la immunizzazione passiva (aziende Astra-Zeneca, Biogen, Lundbeck, Roche)
  • NPT200-11 una piccola molecola di origine cinese che blocca il malpiegamento della proteina
  • Nilotinib , un farmaco già in commercio per la leucemia mieloide cronica che inibisce la aggregrazione della proteina

 

Farmaci per altre indicazioni in valutazione nella malattia di Parkinson

Sono in corso studi per la valutazione preliminare della efficacia contro la malattia di Parkinson di farmaci già in commercio per altre patologie

  • Exenatide e pioglitazone (farmaci contro il diabete)
  • Liraglutide (farmaco contro il sovrappeso)
  • Salbutamolo (farmaco contro l’asma)

 

Pimavanserina

un modulatore dei recettori per la serotonina 2A che tratta la psicosi (problemi psichiatrici, come le allucinazioni) nella malattia di Parkinson.

 

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !