Menu

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Puoi cliccare su “Approvo tutti” per accettare tutte le categorie di cookie oppure rifiutare i cookie e continuare a navigare, saranno installati solo cookie tecnici. Per saperne di piu'

Declino Approvo tutti
Approvo selezionati

Informativa sull'uso dei cookie

  •  

    PREMESSE

    I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente. La legge afferma che si possono memorizzare i cookie sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie abbiamo bisogno del suo permesso.

    Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono collocati da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine. Per modificare o revocare il proprio consenso per l'utilizzo dei cookie sul nostro sito web, cliccare qui.

    L'informativa completa sulla privacy si trova alla pagina Privacy policy

    L’informativa è resa solo per il sito www.parkinson.it della Grigioni per il Morbo di Parkinson e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.

     

  • COOKIE NECESSARI

    I cookie necessari contribuiscono a rendere fruibile il sito web abilitandone funzionalità di base quali la navigazione sulle pagine e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non è in grado di funzionare correttamente senza questi cookie. Sono altresì definiti come cookie tecnici.

Nome

Sorgente

Scopo

Scadenza

Tipo

PHPSESSID

parkinson.it

Preserva gli stati dell'utente nelle diverse pagine del sito.

Sessione

HTTP

cookieconsent

parkinson.it

Memorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente

1 anno

HTTP

cookieconsent_p

parkinson.it

Consenso ai cookie di preferenze

1 anno

HTTP

cookieconsent_s

parkinson.it

Consenso ai cookie di statistiche

1 anno

HTTP

cookieconsent_m

parkinson.it

Consenso ai cookie di profilazione

1 anno

HTTP

nrid

parkinson.it

Codice univoco del visitatore per visualizzare i banner di annunci

3 mesi

HTTP

engagebox_ID

parkinson.it

Usato per decidere se il banner ID è stato chiuso e deve rimanere chiuso

3 mesi

HTTP

SSID, SID, SAPISID, NID, HSID, APISID

Google

Cookie utilizzati da Google Maps che sono necessari per il funzionamento delle mappe dinamiche. Il contenuto e la loro creazione non sono direttamente controllabili poiché generati automaticamente all'inclusione della mappa dinamica.

Sessione

HTTP

 

COOKIE DI PREFERENZE

Sono cookie utilizzati per modificare l'aspetto del sito o il comportamento: sono impostazioni non strettamente necessarie al corretto utilizzo.

Nome

Sorgente

Scopo

Scadenza

Tipo

lang

LinkedIn

Determina la lingua scelta del sito

Sessione

HTTP

NID

Google

Contiene un ID univoco che Google utilizza per ricordare le tue preferenze e altre informazioni, come la tua lingua preferita (es. italiano), quanti risultati di ricerca desideri visualizzare per pagina (es. 10 o 20) e se desideri che il filtro SafeSearch di Google sia attivato.

6 mesi

HTTP

1P_JAR

Google

Memorizza le preferenze di Google Maps e le informazioni dell’utente ogni volta che visita pagine web contenenti servizi di Google

1 mese

HTTP

 

  •  

    COOKIE STATISTICI

    Questi cookie aiutano a capire come i visitatori interagiscono sul sito web, aggregando i dati di navigazione in forma anonima.

Nome

Sorgente

Scopo

Scadenza

Tipo

ln_or

LinkedIn

Registra dati statistici sul comportamento dei utenti sul sito web. Questi vengono utilizzati per l'analisi interna dall'operatore del sito.

1 giorno

HTTP

PageViewCount

Google

Questo cookie viene utilizzato per identificare la frequenza delle visite e il tempo di permanenza sul sito. Il cookie viene anche utilizzato per determinare quante e quali sottopagine vengono visualizzate dal visitatore del sito; queste informazioni possono essere utilizzate dal sito per ottimizzare il dominio e le relative sottopagine.

1 giorno

HTTP

TimeOnSite

Google

Memorizza i dati sul tempo trascorso sul sito web e le relative sottopagine durante la sessione corrente.

1 giorno

HTTP

collect

Google

Utilizzato per inviare dati a Google Analytics in merito al dispositivo e al comportamento dell'utente. Tiene traccia dell'utente su dispositivi e canali di marketing.

Session

Pixel

AnalyticsSyncHistory

LinkedIn

Utilizzato nel contesto della sincronizzazione dei dati con il servizio di analisi di terze parti.

29 giorni

HTTP

_ga

Google

Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.

2 anni

HTTP

_gat

Google

Utilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richieste

1 giorno

HTTP

_gid

Google

Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet.

1 giorno

HTTP

_ga_#

Google

Utilizzato da Google Analytics per raccogliere dati sul numero di volte che un utente ha visitato il sito internet, oltre che le dati per la prima visita e la visita più recente.

2 anni

HTTP

OTZ

Google

Viene utilizzato da Google Analytics per tenere traccia delle informazioni sul traffico al sito Web

Sessione

HTTP

ANID, SIDCC, _Secure-APISID, _Secure-HSID, _Secure-SSID, SEARCH_SAMESITE, __Secure-3PAPISID, __Secure-3PSID

Google

Cookie utilizzati per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito da parte dei visitatori ogni volta che vengono visitate pagine web contenenti servizi di Google.

2 anni

HTTP

_cksk

Microsoft

Utilizzato da Microsoft Clarity per combinare le pagine viste da un utente in una singola sessione

1 giorno

HTTP

 

  •  

    COOKIE DI PROFILAZIONE

    I cookie di profilazione vengono utilizzati per tracciare i visitatori sui siti web. La finalità è quella di presentare annunci che siano rilevanti e coinvolgenti per il singolo utente. Di norma utilizziamo servizi di terze parti forniti da Google, Meta (Facebook), Microsoft e LinkedIn per i quali si rimanda alla rispettiva informativa.

Nome

Sorgente

Scopo

Scadenza

Tipo

_uetsid

Microsoft

Utilizzato per tracciare i visitatori su più siti web, al fine di presentare annunci pubblicitari pertinenti in base alle preferenze del visitatore. Utilizzato dal motore di ricerca bing.com

Persistente

HTML

_uetsid_exp

Microsoft

Contiene la data di scadenza del cookie con il nome corrispondente. 

Persistente

HTML

_uetvid

Microsoft

Utilizzato per tracciare i visitatori su più siti web, al fine di presentare annunci pubblicitari pertinenti in base alle preferenze del visitatore.

Persistente

HTML

_uetvid_exp

Microsoft

Contiene la data di scadenza del cookie con il nome corrispondente. 

Persistente

HTML

MUID/CLID

Microsoft

Utilizzato ampiamente da Microsoft come ID utente univoco. Il cookie consente il tracciamento dell'utente tramite la sincronizzazione dell'ID sui vari domini di Microsoft.

1 anno

HTTP

_clck

Microsoft

Memorizza un unico ID utente per Microsoft Clarity

1 anno

HTTP

__exponea_last_session_ping_timestamp__ 

Google

Questo cookie viene utilizzato per determinare quali prodotti il ​​visitatore ha visualizzato. Queste informazioni vengono utilizzate per promuovere prodotti correlati e ottimizzare l'efficienza pubblicitaria.

Persistente

HTML

__exponea_last_session_start_timestamp__ 

Google

Questo cookie viene utilizzato per determinare quali prodotti il ​​visitatore ha visualizzato. Queste informazioni vengono utilizzate per promuovere prodotti correlati e ottimizzare l'efficienza pubblicitaria.

Persistente

HTML

IDE

Google

Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente.

1 anno

HTTP

pagead/landing

Google

Raccoglie dati sul comportamento dei visitatori da più siti web, al fine di presentare annunci pubblicitari più pertinenti. Ciò consente inoltre al sito web di limitare il numero di volte che un visitatore viene mostrato lo stesso annuncio.

Sessione

Pixel

xnpe_#-#-#-#-# 

Google

Questo cookie registra dati sul visitatore. Le informazioni vengono utilizzate per ottimizzare la pertinenza dell'annuncio.

399 giorni

HTTP

fr

Meta Platforms, Inc.

Utilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.

3 mesi

HTTP

tr

Meta Platforms, Inc.

Utilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.

Sessione

Pixel

fbsr_

Meta Platforms, Inc.

Utilizzato da Facebook per recuperare l'identificativo dell'applicazione utilizzata

Sessione

HTTP

ads/ga-audiences

Google

Usato da Google AdWords per reingaggiare visitatori propensi a convertirsi in clienti basandosi sul comportamento online in diversi siti.

Sessione

Pixel

pagead/1p-user-list/#

Google

Monitora se l'utente ha mostrato interesse per specifici prodotti o eventi su più siti web e rileva come l'utente naviga tra i siti. Viene usato per valutare le attività pubblicitarie e facilita il pagamento delle commissioni per il reindirizzamento tra i siti.

Sessione

Pixel

bcookie

LinkedIn

Utilizzato dal servizio di social network LinkedIn per tracciare l'utilizzo di servizi integrati.

1 anno

HTTP

bscookie

LinkedIn

Utilizzato dal servizio di social network LinkedIn per tracciare l'utilizzo di servizi integrati.

1 anno

HTTP

li_sugr

LinkedIn

Raccoglie dati sul comportamento e l'interazione degli utenti, per ottimizzare il sito e rendere più rilevante la pubblicità mostrata.

3 mesi

HTTP

lidc

LinkedIn

Utilizzato dal servizio di social network LinkedIn per tracciare l'utilizzo di servizi integrati.

1 giorno

HTTP

UserMatchHistory

LinkedIn

Garantisce la sicurezza della navigazione per il visitatore, impedendo la falsificazione di richieste incrociate. Questo cookie è essenziale per la sicurezza del sito e del visitatore. 

29 giorni

HTTP

_fbp

Meta Platforms, Inc.

Utilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.

3 mesi

HTTP

_gcl_au 

Google

Utilizzato da Google AdSense per sperimentare l'efficacia pubblicitaria su tutti i siti web che utilizzano i loro servizi.

3 mesi

HTTP

_uetsid

Microsoft

Raccoglie dati sul comportamento dei visitatori da più siti web, al fine di presentare annunci pubblicitari più pertinenti. Ciò consente inoltre al sito web di limitare il numero di volte che un visitatore viene mostrato lo stesso annuncio.

1 giorno

HTTP

_uetvid

Microsoft

Utilizzato per tracciare i visitatori su più siti web, al fine di presentare annunci pubblicitari pertinenti in base alle preferenze del visitatore.

1 anno

HTTP

A3

Yahoo

Raccoglie informazioni sul comportamento degli utenti su più siti web. Questa informazione è utilizzata al fine di ottimizzare la rilevanza della pubblicità.

1 anno

HTTP

DEVICE_INFO

YouTube

Informazioni sul dispositivo utente per ottimizzare il video

179 giorni

HTTP

VISITOR_INFO1_LIVE

YouTube

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati.

179 giorni

HTTP

YSC

YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente.

Sessione

HTTP

ytidb::LAST_RESULT_ENTRY_KEY

YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato

Persistente

HTML

yt-remote-cast-available

YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato

Sessione

HTML

yt-remote-cast-installed

YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato

Sessione

HTML

yt-remote-connected-devices

YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato

Persistente

HTML

yt-remote-device-id

YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato

Persistente

HTML

yt-remote-fast-check-period

YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato

Sessione

HTML

yt-remote-session-app

YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato

Sessione

HTML

yt-remote-session-name

YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato

Sessione

HTML

 

itenfrdees

42° Convegno Nazionale AIP

Il 26 novembre abbiamo celebrato a Palermo la Giornata Nazionale Parkinson 2022 con l’Associazione italiana Parkinsoniani e la Fondazione Grigioni per il Morbo di Parkinson. L’abbiamo celebrata con i pazienti nel primo Convegno Nazionale dopo il lockdown, il 42simo della storia dell’Associazione. Ha aperto i lavori il nostro ospite, il dottor Antonio Messina, che è il responsabile della sezione di Palermo, ma il conduttore della giornata è stato, come in passato, il professor Gianni Pezzoli, Presidente di AIP, che in questi due anni di lavoro insieme ho imparato ad apprezzare moltissimo come clinico e ricercatore, oltre che a stimare tantissimo come persona.

Il Professore ha introdotto l’incontro mostrando ai pazienti la nostra cartella clinica elettronica che è il fiore all’occhiello della Fondazione Grigioni: questa cartella è importantissima perché contiene tutte le informazione del paziente, comprese le riprese video di tutte le visite, e ci consente di poter consultare la documentazione in ogni momento della giornata e ovunque ci troviamo.

Al Convegno sono intervenuti i neurologi della Fondazione e del Centro Parkinson del Gaetano Pini CTO di Milano, Anna Zecchinelli, Ioannis Isaias, Giorgio Sacilotto, Francesca Del Sorbo, Salvatore Bonvegna, la dietologa Michela Barichella, la dottoressa Ilaria Riela, consulente per la Ricerca, la nostra psicologa Alessandra Ranghetti, la coordinatrice infermieristica Alba Bonetti, e le nutrizioniste Serena Caronni e Mariacarmela Macchione. Hanno partecipato anche i ricercatori che collaborano con la Fondazione, il professor Luigi Zecca, dell' Istituto di Tecnologie Biomediche del CNR, la professoressa Rosanna Asselta, ordinario di Genetica di Humanitas University, la professoressa Graziella Cappelletti, associato di Anatomia Umana all'Università degli Studi di Milano, la dottoressa Samanta Mazzetti e la dottoressa Manuela Pilleri. Gli speciali ospiti palermitani sono stati Franco La Paglia, volontario dell'Associazione di Palermo da moltissimi anni, la dottoressa Rizzo, che è un punto di riferimento per il pazienti siciliani, e Filippa Piazzese dell’Associazione Fisioterapisti, oltre a un numeroso pubblico che ha riempito la sala per le cinque ore di convegno.

La dottoressa Anna Zecchinelli ci ha presentato un aggiornamento molto incoraggiante sui nuovi farmaci in studio per il Parkinson o che saranno in commercio nei prossimi anni, in particolare. la levodopa sottocute, che è somministrata attraverso una piccola pompa da infusione nel tessuto sottocutaneo. Il professor Isaias, direttore del Centro Parkinson, ci ha mostrato i nuovi stimolatori cerebrali in studio, che permetteranno una gestione dei sintomi motori più efficace, in particolare dei disturbi della voce e del freezing del cammino. Si tratta degli stimolatori cosiddetti adattativi, che si “adattano” ai sintomi del

paziente durante la giornata erogando una stimolazione a seconda delle necessità. Sono stimolatori molto promettente perché permettono anche un monitoraggio del paziente a domicilio, per migliorare sempre di più la qualità di vita, e dovrebbero essere disponibile tra qualche anno.

Il professor Pezzoli ha voluto presentare in anteprima ai pazienti, prima che ai neurologi della comunità scientifica, i risultati di uno studio su Parkinson e diabete in fase di pubblicazione. Si tratta di uno studio sui nostri pazienti che utilizzavano farmaci per il diabete, in particolare metformina: i risultati, sorprendenti, mostrano che i pazienti diabetici sviluppano il Parkinson più tardi rispetto agli altri parkinsoniani, facendo pensare che la metformina possa avere un effetto “ritardante”. Su questo risultato importantissimo, Fondazione Grigioni e Centro Parkinson si stanno concentrando per mettere in piedi un grande studio che confermi questo risultato, che potrebbe modificare l’approccio terapeutico al Parkinson.

I pazienti hanno fatto moltissime domande e una sola giornata non è sufficiente per rispondere a tutte. Conoscono a fondo i loro doveri ma anche i diritti e una giovane paziente è intervenuta ponendo l’attenzione proprio sui diritti dei parkinsoniani, il diritto alle terapie farmacologiche e alle terapie avanzate (come la stimolazione cerebrale e le pompe a infusione) e il diritto alle terapie riabilitative, che non sempre in Italia sarebbero rispettati. Il Professore ci ha però ricordato che bisogna considerare il nostro Sistema Sanitario come una grande risorsa italiana che, a differenza di altri Paesi europei e non europei, garantisce più possibilità diagnostiche e terapeutiche ai pazienti. L’Associazione Italiana Parkinsoniani si è adoperata per aiutare i pazienti nel mondo dei diritti pubblicando una Guida Blu che è di grande aiuto.

Nella seconda parte della giornata, Manuela Pilleri, che lavora da tanti anni con i pazienti veneti, ha affrontato un argomento delicato come la sessualità nel Parkinson. Insieme al professor Pezzoli, abbiamo pensato di parlare di sessualità per non rendere questo tema un tabù, come succede spesso nel contesto ospedaliero. La sessualità è un aspetto rilevante per il benessere dell’individuo, si modifica nelle diverse epoche della vita, ma non “scompare” nell’età avanzata. Questo tema è affrontato raramente nel corso delle visite specialistiche, a causa di una reticenza non solo da parte dei malati ma anche da parte dei medici, e la dottoressa Pilleri ci ha mostrato con delicatezza e rigore scientifico sia gli aspetti diagnostici che quelli terapeutici.

L’ultima parte del pomeriggio è stata dedicata all’aggiornamento sugli importanti Progetti di Ricerca della Fondazione Grigioni, in particolare lo studio sui “gemelli diversi”. La professoressa Asselta ci ha spiegato l’enorme sforzo profuso dal Centro Parkinson e da Fondazione Grigioni per raccogliere 42 coppie di gemelli identici discordanti per la malattia di Parkinson. E’ ora iniziata la sfida dell’analisi di questa mole di dati che potrà darci un’indicazione sulle cause che sono responsabili dell’esordio della malattia. Ho ascoltato con attenzione la professoressa Cappelletti, che ha mostrato le sue ricerche sulla alfa sinucleina come marcatore per la diagnosi precoce di malattia, e il professor Zecca che ci ha parlato dello studio sulle immagini di risonanza magnetica che potrà servire in un futuro non lontano per diagnosticare la malattia di Parkinson in una fase precoce.

L’ultima relazione è stata la più emozionante per tutti noi ma soprattutto per il professor Pezzoli: Francesca Del Sorbo ci ha raccontato del Progetto Africa, un progetto fortemente voluto dalla Fondazione Grigioni a partire dal 2008, al quale i neurologi e i nutrizionisti hanno dedicato molte energie, e che ha permesso di essere presenti in Ghana e in Zambia durante lunghi periodi di lavoro e di seguire da vicino i pazienti africani. La disponibilità di levodopa in Africa è molto limitata dunque il progetto sull’utilizzo di Mucuna pruriens (una pianta leguminosa i cui semi contengono levodopa ad alta concentrazione) nei parkinsoniani africani è importantissimo perché permette loro di potersi curare. Un risultato davvero importante per Fondazione.

Ma la parte più sorprendente per me è stata il viaggio con i pazienti e i loro familiari e il gruppo di lavoro di AIP: la instancabile Ileana, che rende possibile l’impossibile, Gianluca, Massimiliano, Lina, Annamaria, Paolo, Piero, Gabriella, Roberto, Angela, Ambrogio, Augusto, Marcella, Lucia, Samuela, Patrizia, un viaggio di condivisione che ha reso il mio difficile lavoro molto più bello.

 

Daniela Calandrella, Fondazione Grigioni

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson