Menu
Italian English French German Spanish

Spiegato il nesso tra Parkinson e diabete

La componente NAC della alfa-sinucleina si agglomera in entrambe le malattie

È da tempo che i clinici hanno notato che i diabetici presentano un rischio maggiore di sviluppare malattie neurodegenerative come il Parkinson, ma non sapevano come spiegarlo. 

Ora ricercatori israeliani hanno osservato che l’agglomerazione della componente beta non amiloide (NAC) della proteina alfa-sinucleina (la principale componente dei tipici corpi di Lewy che compaiono nei neuroni malati di Parkinson)  indotta dall’ormone amilina rappresenta un passaggio importante sia nello sviluppo del diabete di tipo II nel pancreas che nella morte di neuroni cerebrali.  Il prossimo passo è la messa a punto di farmaci che blocchino l’agglomerazione indotta dalla amilina – un approccio innovativo che potrebbe prevenire lo sviluppo di malattie neurodegenerative come il Parkinson nei diabetici. 

 

Fonte:  healthnews