Menu
Italian English French German Spanish

Levodopa migliora la funzione dell'intestino retto nel Parkinson in fase iniziale

Significativa riduzione dei residui di feci dopo essere andati di corpo

Ricercatori giapponesi hanno valutato la funzionalità del sistema nervoso autonomo a livello dell'intestino retto in 19 pazienti parkinsoniani (età media 66 anni, durata media di malattia 2,2 anni) in fase iniziale prima e dopo la somministrazione di levodopa con il test QL-GAT.

Hanno stabilito che dopo la defecazione la levodopa ha ridotto le contrazioni anormali dello sfintere anale, con riduzione dei residui fecali rimasti nell'intestino.


Sakakibara R al Convegno mondiale sui disturbi del movimento, Buenos Aires, giugno 2010