Menu
Italian English French German Spanish

Rischi e benefici della selegilina e farmaci correlati (inibitori delle MAO-B)

I risultati di una meta-analisi di 17 studi in 3525 pazienti

Ricercatori britannici hanno effettuato una meta-analisi dei risultati di 17 studi effettuati con la selegilina ed altri farmaci appartenenti alla stessa classe farmacologica (inibitori delle monoaminoossidasi di tipo B) in confronto al placebo (una terapia non attiva) oppure alla levodopa complessivamente in 3525 pazienti. La mortalità e gli effetti collaterali importanti nei gruppi trattati con selegilina e farmaci correlati era simile a quella nei gruppi trattati con placebo, mentre i parametri della funzione motoria era tutti notevolmente migliori. Gli autori concludono che la selegilina e farmaci correlati sono sicuri, ben tollerati e più efficaci del placebo. Attualmente non sono possibili confronti con i farmaci antiparkinsoniani più moderni perché non sono disponibili adeguati studi di confronto.

Ives et al BMJ 13 August 2004