Menu
Italian English French German Spanish

Zonisamide nella Malattia di Parkinson.

Questo farmaco anti-epilettico migliora vari sintomi, tra cui tremore, fluttuazioni motorie e movimenti involontari.

La zonisamide è un anti-epilettico di sintesi giapponese in commercio da diversi anni in Asia e negli Stati Uniti ed ora introdotto anche in Europa.
In questo studio multicentrico il farmaco è stato utilizzato come trattamento aggiuntivo in 279 pazienti parkinsoniani che non avevano una risposta soddisfacente alla levodopa. La prova, della durata di tre mesi, è stata condotta in confronto con placebo (sostanza inerte) in tre gruppi di pazienti, ciascuno dei quali assumeva 25, 50 o 100 mg al giorno di zonisamide.
E' stato osservato un significativo miglioramento dei punteggi relativi ai sintomi motori, alla Scala di valutazione UPDRS, nei gruppi trattati con 25 e 50 mg, mentre la durata del tempo trascorso in "off" era notevolmente ridotta con 50 e 100 mg di zonisamide. Non si è notato aggravamento delle discinesie.
Gli effetti indesiderati più comuni sono stati sonnolenza, apatia, perdita di peso e stitichezza.
Non è chiaro il meccanismo con il quale il farmaco agisce.

Murata M et al - Neurology - 2007; 68: 45-50.