Menu
Italian English French German Spanish

Trovati sei fattori di rischio genetici nuovi per il Parkinson

Risultato dell'analisi del DNA di oltre 100.000 soggetti

Una collaborazione tra ricercatori americani ed europei ha permesso l' esecuzione di una metanalisi del genoma (patrimonio genetico) di 13708 pazienti affetti da malattia di Parkinson e di 95282 soggetti sani di controllo, prendendo in considerazione più di 7 milioni di varianti genetiche che potevano essere associate a malattia. I risultati sono stati confermati in un'altra serie di soggetti, che comprendeva 5353 pazienti e 5551 controlli. Sono state identificate 24 varianti associate alla malattia di Parkinson, di cui 6 erano nuove. L'aumento del rischio associato a ciascuna variante è modesta, ma la presenza di più varianti può aumentare il rischio di ammalarsi di Parkinson fino a 3 volte.  
Le varianti conosciute hanno contribuito alle nostre conoscenze sui meccanismi che portano allo sviluppo della malattia. Adesso gli scienziati analizzeranno le funzioni delle varianti nuove nella speranza di ricavarne ulteriori conoscenze.

Per questa ricerca sono stati usati migliaia di campioni biologici raccolti tramite la BioBanca sponsorizzata dalla Fondazione Grigioni presso il centro Parkinson ICP di Milano.

 

Fonte:  Nalls MA e coll Nature Genetics online 27 luglio 2014