Menu
Italian English French German Spanish

Analisi della alfa-sinucleina nella saliva per diagnosticare il Parkinson

Risultati delle ricerche di una equipe italiana

 

Alfa-sinucleina è una piccola proteina che normalmente si trova nelle terminazioni nervose presinaptiche, dove si ritiene possa avere un ruolo nella trasmissione degli impulsi nervosi. Nella malattia di Parkinson tende ad aggregarsi, formando oligomeri più grandi che creano depositi tipici nei neuroni malati detti corpi di Lewy.

Ricercatori della Università La Sapienza di Roma hanno analizzato la saliva di 60 pazienti parkinsoniani (durata media di malattia: 6 anni) e 40 soggetti sani di pari età e sesso. Hanno scoperto che nella saliva il livello totale di alfa-sinucleina è mediamente più basso nei pazienti, mentre il livello di alfa-sinucleina sotto forma di oligomeri è più elevato.

Propongono di usare il rapporto tra i livelli di alfa-sinucleina totale e sotto forma di oligomeri nella saliva per diagnosticare la malattia di Parkinson in fase precoce e per la diagnosi differenziale tra malattia di Parkinson e parkinsonismi atipici.

 

Vivacqua G e coll PLOS One online 24 marzo 2016