Menu
Italian English French German Spanish

L’esame del liquido cefalorachidiano potrebbe essere utile per la diagnosi differenziale tra malattia di Parkinson ed atrofia m

Più proteina tau e meno metaboliti di neurotrasmettitori nell’atrofia multisistemica

Nei primi anni di malattia la diagnosi differenziale tra malattia di Parkinson ed atrofia multisistemica è difficile, in quanto le manifestazioni cliniche delle due malattie possono essere simili. La differenziazione è importante per la formulazione della prognosi, che è molto migliore nella malattia di Parkinson, e per decisioni terapeutiche, in quanto l’atrofia multisistemica risponde meno bene alla terapia dopaminergica. Ricercatori olandesi hanno confrontato la composizione del liquido in cui è immerso il cervello e la spina dorsale, chiamato liquido cefalorachidiano, in 35 pazienti con malattia di Parkinson e 30 pazienti con atrofia multisistemica. Hanno riscontrato una serie di differenze, tra cui le più importanti erano una riduzione dei metaboliti di neurotrasmettitori ( 5-HIAA, metabolita della serotonina e MHPG, metabolita della noradrenalina) ed un aumento di alcune proteine tipiche del cervello, tra le quali la tau. La combinazione riduzione di MHPG aumento della proteina tau aumentava la probabilità che la diagnosi fosse atrofia multisistemica di 27 volte.

Abdo WF et al Mov Disord Online January 2004