Menu
Italian English French German Spanish

Trattamento iniziale della malattia di Parkinson: la levodopa, i dopamino agonisti ed il deprenil a confronto

I dopamino agonisti ed il deprenil possono essere considerati valide alternative alla levodopa. Tuttavia, i vantaggi sono modesti.

Trentacinque centri italiani di Neurologia hanno partecipato a questo studio randomizzato non in cieco in pazienti parkinsoniani che non erano mai stati trattati farmacologicamente. I parametri di valutazione erano le discinesie (movimenti involontari) e le fluttuazioni motorie, che comparivano generalmente dopo un periodo di 3 anni.
Le fluttuazioni motorie era meno frequenti nei pazienti in trattamento con un dopamino agonista o con il deprenil, ma i dopamino agonisti erano meno efficaci e meno tollerati della levodopa. La mortalità a lungo termine è stata simile nei tre gruppi di trattamento.

Caraceni T, Musicco M Parkinsonism Relat Disord 2001; 7: 107-114