Menu
Italian English French German Spanish

Cellule staminali del midollo osseo si trasformano in tessuto nervoso intorno a tessuto cerebrale infartuato

I risultati di una ricerca giapponese nel topo

Ricercatori giapponesi hanno indotto un infarto cerebrale in topi da laboratorio e 7 giorni dopo hanno trapiantato cellule staminali del midollo osseo “etichettati” con una sostanza fluorescente in una metà degli animali, mentre l’altra metà ha ricevuto materiale privo di cellule (controlli). Quattro settimane dopo il trapianto, i topi trapiantati presentavano un numero significativamente superiore di neuroni intorno all’area cerebrale infartuata rispetto ai controlli. Parecchi neuroni erano fluorescenti, a dimostrazione del fatto che derivavano dalle cellule staminali fluorescenti trapiantati. Questa ricerca suggerisce che le cellule staminali del midollo osseo possano rappresentare una fonte etica di cellule staminali da trapiantare in pazienti con malattie degenerative del cervello, come la malattia di Parkinson, per sostituire i neuroni degenerati. Rimane ancora molto da studiare prima che si possa iniziare ad effettuare trapianti nell’uomo.

Shichinohe et al J Nucl Med 2006; 47: 486-491