Menu
Italian English French German Spanish

Le cadute nella malattia di Parkinson

Identificati fattori predisponenti e terapie preventive

E’ stato effettuato uno studio per valutare la frequenza delle cadute e le differenze tra pazienti parkinsoniani che cadevano e quelli che non subivano cadute. Tra i 63 pazienti reclutati, 40 (64%) erano caduti nell’ultimo anno. Molti fattori erano associati alle cadute, tra cui i più importanti erano la maggiore gravità della malattia (con qualche eccezione), e una maggiore incidenza di discinesie e di fluttuazioni tra la condizione in “on” e “off”.

Ashburn et al Age Ageing 2001; 30: 47-52