fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Il colesterolo cattivo basso aumenta il rischio di malattia di Parkinson?

Risultati dubbi nello studio sull'invecchiamento a Honolulu in 3233 soggetti di sesso maschile

Il colesterolo alto è un noto fattore di rischio per eventi cardiovascolari. Esso viene suddiviso in diverse frazioni a seconda della densità delle particelle che lo trasportano nel sangue. Questa distinzione è importante perché il rischio è legato solo ad alcuni tipi di particelle a bassa densità, che corrispondono al colesterolo LDL (trasportato da Low-Density-Lipoproteins).

Nell'ambito di un ampio studio condotto a Honolulu (Hawaii, USA) sono stati seguiti 3233 soggetti di sesso maschile dal 1991-1993 fino al 2001. 41 di essi hanno sviluppato la malattia di Parkinson. Dopo le opportune correzioni per l'età, è stato osservato che la probabilità di sviluppare la malattia di Parkinson si riduceva man mano che aumentava il livello di colesterolo LDL nei pazienti più giovani. Tuttavia i risultati erano significativi solo nel sottogruppo di pazienti aventi 75 anni o meno. Inoltre, non è chiaro quale possa essere il meccanismo alla base del fenomeno.

Huang X et al Mov Disord online 31 marzo 2008

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !