fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Atrofia Multisistemica: impianto di un dispositivo per l'ipotensione ortostatica

msaL'atrofia multisistemica (Multiple System Atrophy, MSA) è una malattia sporadica e ad esordio nell'età adulta, caratterizzata da segni parkinsoniani o cerebellari e disautonomia, che si manifesta con ipotensione ortostatica o sintomi urinari.

L’ipotensione ortostatica è la riduzione della pressione arteriosa sistolica (massima) di almeno 20 mmHg o della pressione diastolica (minima) di almeno 10 mmHg entro 3 minuti dall’assunzione della posizione eretta.
I sintomi dell’ipotensione ortostatica sono causati dalla ridotta perfusione di sangue agli organi, in particolare al cervello, e sono principalmente vertigini/capogiri, disturbi visivi, disturbi cognitivi e perdita di coscienza (sincope) transitori.
Solitamente i sintomi si manifestano in occasione del passaggio dalla posizione sdraiata a quella seduta o in piedi, si attenuano sdraiandosi e possono essere aggravati da altri fattori che causano vasodilatazione, come l'ingestione di cibo, l’esercizio fisico, i farmaci con proprietà ipotensive.
È stato pubblicato da poco, su una rivista scientifica autorevole, il New England Journal of Medicine, un articolo che descrive i risultati dell' impianto di un dispositivo per controllare la pressione arteriosa in una paziente di 48 anni con MSA e ipotensione ortostatica grave. Questo dispositivo era stato sviluppato per un paziente con ipotensione ortostatica da lesione del midollo cervicale. Il dispositivo agisce attraverso una stimolazione elettrica  epidurale (cioè vicinissima ma non all'interno) del midollo spinale toracico, in particolare attraverso l'attivazione dei neuroni pregangliari simpatici, cioè quel sistema nervoso periferico che contribuisce al controllo della pressione.
Il dispositivo, impiantato sulla paziente con MSA, ha migliorato l'ipotensione ortostatica e la paziente è stata in grado di camminare per più di 250 m ad un follow up di 3 mesi. Questo trattamento, che è ancora sperimentale, sembra promettente e potrebbe essere utilizzato in un futuro non lontano per il trattamento dell'ipotensione ortostatica, che impatta grandemente sulla qualità di vita dei nostri pazienti.

Fonte: Squair JW, et al. Implanted System for Orthostatic Hypotension in Multiple-System Atrophy. N Engl J Med. 2022 Apr 7;386(14):1339-1344. doi: 10.1056/NEJMoa2112809. PMID: 35388667.

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson