fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

L’umanina giapponese: una pietra miliare nella ricerca per una cura della malattia di Alzheimer

Scoperta una proteina che salva i neuroni affetti dalla malattia da morte certa

Una equipe di ricercatori giapponesi diretta dal Prof Nishimoto alla Università Keio a Tokio ha annunciato di avere scoperto una proteina, che hanno chiamato “umanina” che salva i neuroni dalla morte indotta dalla malattia di Alzheimer. La proteina viene prodotta in natura da parte di geni normali nel cervello. I ricercatori ritengono che questo sia il primo passo verso la scoperta di una cura per la malattia. La proteina è molto promettente, perché, al contrario di altri composti con proprietà simili, non è cancerogena. Attualmente la proteina è stata solo sottoposta a sperimentazioni in provetta in laboratorio, ma gli studi nell’animale inizieranno a breve. Sono necessari molti studi per stabilire se il composto è adatto per uso terapeutico nell’uomo; essi potrebbero richiedere fino a 15 anni di tempo.
La malattia di Alzheimer si annovera tra le principali cause di demenza senile ed ha sempre un esito fatale. Attualmente è disponibile solo una terapia farmacologica sintomatica (inibitori della colinesterasi), che sembra rallentare il processo, ma che non cura la malattia.

Reuters

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !