fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Le malattie neurodegenerative sono malattie da prioni?

Ipotesi pubblicata sulla rivista Science

Il Professor Prusiner, vincitore del premio Nobel per la Medicina nel 1997 per la scoperta dei prioni, in un articolo pubblicato sulla rivista Science, ha avanzato l'ipotesi che i prioni potrebbero essere responsabili non solo della malattia "della mucca pazza", ma anche di malattie neurodenerative molto comuni, come la malattia di Alzheimer e di Parkinson. I prioni sono agenti infettivi costituiti da proteine mal-ripiegate che, una volta entrati nell'organismo, inducono altre proteine a malripiegarsi. Basa la sua ipotesi sul fatto che nelle malattie neurodegenerative compaiono accumuli di proteine anormali. Per esempio, nella malattia di Parkinson compaiono i corpi di Lewy, costituiti da accumuli di una proteina malripiegata, la alfa-sinucleina. Se questa ipotesi viene accreditata, potrà ispirare un approccio innovativo per la messa a punto di una terapia curativa per la malattia di Parkinson ed altre malattie neurodegenerative
Prusiner SB Science; 335: 1511-1513
Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson
Non vuoi ricevere il materiale a casa ma vuoi rimanere informato?
ISCRIVITI SOLO ALLE NEWSLETTER !