Menu
Italian English French German Spanish

Primi impianti DBS a corrente continua a Roma

L’Ospedale Alesini intende sperimentare la nuova tecnica americana

Solo 4 mesi dopo la pubblicazione su Lancet Neurology dei risultati positivi ottenuti con una nuova tecnologia americana per la stimolazione cerebrale profonda (DBS) a corrente continua (notizia marzo 2012 ), il Dr. P. Mazzone ha effettuato alcuni impianti per DBS utilizzando il nuovo tipo di elettrodi collegati al neurostimolatore della St. Jude Medical “LibraXP” a corrente continua presso il Centro di Neurochirurgia Stereotassica e Funzionale dell'Ospedale CTO Alesini di Roma. L'ospedale si avvale di collaborazioni esterne (Neurofisiologia a Oxford, Neurologia dell'Università Campus Biomedico di Roma e ASL Roma C) per le prove elettrofisiologiche che servono per raccogliere informazioni indispensabili a ottimizzare la resa terapeutica del sistema impiantato.  
Gli operatori  sperano di applicare la tecnologia anche a strutture cerebrali diverse in futuro, nella speranza di ampliare il controllo dei sintomi offerto da questa tecnologia.