Menu
Italian English French German Spanish

Meno esami di controllo per chi prende Tasmar® negli USA

FDA riduce i controlli obbligatori dopo avere esaminato i dati sulla sicurezza raccolti in 40.000 pazienti

In futuro i pazienti parkinsoniani in terapia con tolcapone (Tasmar®, un inibitore delle COMT), negli Stati Uniti dovranno sottoporsi ad esami meno frequenti per il controllo della funzionalità epatica: invece che ogni 2 settimane per i primi 6 mesi, ogni 4 settimane nei 6 mesi successivi e poi ogni 8 settimane, adesso gli esami sono da ripetere ogni 2-4 settimane nei primi 6 mesi e successivamente ad intervalli stabiliti dal medico. Inoltre negli USA i pazienti potranno continuare a prendere il farmaco anche se i valori degli esami della funzionalità epatica (transaminasi) aumentano leggermente, purchè non superino il doppio del valore limite superiore della norma. FDA (Ministero della Salute Americano) ha preso questa decisione dopo avere preso visione dei dati relativi alla sicurezza del farmaco in più di 40.000 pazienti, che documentano che i casi di tossicità epatica sono rari. Attualmente il monitoraggio della funzionalità epatica obbligatorio in Europa coincide con lo schema precedente imposto da FDA. Non è noto se lo schema verrà modificato anche in Europa.

Medscape