Menu
Italian English French German Spanish

Perampanel delude nel Parkinson avanzato

Farmaco innovativo non riduce in tempo in OFF

È stato completato uno studio di ricerca della dose con il farmaco innovativo perampanel, un antagonista selettivo dei recettori AMPA che si trovano sulle sinapsi (connessioni) delle cellule nervose nel cervello, in 263 pazienti con malattia di Parkinson in fase avanzata con fluttuazioni motorie. I pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a tre dosi di perampanel (0,5, 1 o 2 mg) oppure al placebo (una sostanza dall'aspetto identico al perampanel, ma inattiva). Sia i pazienti che i ricercatori erano in cieco ovvero non sapevano chi era stato assegnato a che cosa. Le dosi più alte hanno determinato una riduzione modesta del tempo in OFF (in cui la terapia dopaminergica non funziona ed i sintomi motori non sono controllati): 1 mg: 7-7,6%; 2 mg -8,6% rispetto a 5% con il placebo). Le differenze erano modeste e non significative. Non sono state osservate neanche differenze per quanto riguarda le discinesie (i movimenti involontari) e le funzioni cognitive.


La rete tedesca sulla malattia di Parkinson Mov Disord 2010; 25: 896-90