Menu
Italian English French German Spanish

Stimolazione magnetica transcranica sicura anche ad alta frequenza

Positivo uno studio clinico pilota in pazienti parkinsoniani

Esistono alcuni studi che suggeriscono che la stimolazione magnetica transcranica possa essere una terapia innovativa per il controllo della sintomatologia motoria parkinsoniana. Gli studi suggeriscono che conviene ricorrere ad una frequenza elevata, ma la frequenza ideale non è stata stabilita.

Ricercatori americani hanno documentato la sicurezza di frequenze fino a 50 Hz in 10 pazienti parkinsoniani; solo uno di essi ha deciso di uscire dallo studio perché la terapia causava fastidiose contrazioni dei muscoli facciali.

Benninger DH e colleghi Clin Neurophysiol Online 13 Marzo 2009