fbpx
Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Italian English French German Spanish

Tollerabilità del cerotto di rotigotina notturno associato all'infusione duodenale di levodopa diurna

infuso duodenaleSono stati pubblicati da poco i risultati di uno studio clinico retrospettivo (cioè uno studio che raccoglie dati clinici in un periodo precedente rispetto al disegno dello studio) sulla tollerabilità e sull'efficacia di un trattamento combinato con cerotto notturno di rotigotina e infusione duodenale diurna di levodopa  in pazienti con Parkinson in stadio avanzato, che presentavano fluttuazioni motorie e non motorie.

Sono stati studiati in tutto 12 pazienti con una infusione duodenale diurna di levodopa per 14-16 ore  e l'applicazione notturna di un cerotto di rotigotina  per 8-12 ore, per un anno.
Questi i risultati: la tollerabilità è stata elevata, un solo paziente ha sviluppato gioco d'azzardo patologico durante il trattamento con 4 mg di rotigotina, che si è molto ridotto con 2 mg. Non sono state riportate reazione cutanea, sonnolenza, allucinazioni o confusione.
Per quanto riguarda l'efficacia, dopo 12 mesi di follow-up è stata registrata una diminuzione significativa del punteggio totale della scala dei sintomi non motori, la Non-Motor Symptoms Scale (NMSS), cioè quella scala utilizzata dal neurologo per misurare l'impatto di sintomi cardiovascolari, cognitivi, gastrointestinali, urinari, di insonnia, dolore e fatica.

Dunque questo studio, sebbene il campione di pazienti sia piccolo, e i risultati debbano essere confermati da ulteriori studi, suggerisce una strategia terapeutica ulteriore in alcuni pazienti, che potrebbe avere una buona efficacia su tutti i sintomi notturni che modificano la qualità di vita dei nostri pazienti.

Fonte: Lau YH, et al. Tolerability of overnight rotigotine transdermal patch combined with intrajejunal levodopa infusion at 1 year: a 24-h treatment option in Parkinson's disease. J Neural Transm (Vienna). 2022 May 3.

https://link.springer.com/article/10.1007/s00702-022-02506-4

Pin It
Un lascito testamentario per un futuro senza Parkinson